IL RE

 

In rete ci si acciuffa e il re, il gatto, ci sguazza… I media sono gattosofie, gattaiole, gattomachie, galeomachie, gattofilie.


Sono io. Il Re Gatto. Il Re di Facebook e di altri reami e marchesati.

I fatti son ostinati e cantano. E voi altri zittite; è inutile che abbaiate o cinguettiate… Il Re son io!

Mi solluchero a vedervi ma, birichini, siete davvero impertinenti sempre a frugare e a mettermi in “bacheca” con i vostri scatti e dispetti ma un giorno o l’altro a scattar sarò io, cari miei; pensate che io sia qui placido, sornione e noncurante delle vostre facezie; facebookerie e twitterie?

Ricordate: è solo perché lo voglio io, sono io il Re e Signore! E sappiate che non sono per nulla tenero, son un felino; divoro le mosche e mi lecco i baffi; i miei artigli pettinano le tende, i divani e le vostre bèn amate babbucce.

(Re Gatto disteso dietro a un vaso di seni d’argilla | King cat lying behind a vase clay boob| Poster | Postcard Mixed media)

Le parole non le spreco, un po’ mi diverto e un po’ mi annoio… Qui disteso, allungato, dormo, almanacco e mi stiracchio, sogno ma vi scruto e non vi perdo d’occhio, neppur un’istante.
Credete faccia piacere essere filmato mentre giocate a nascondino con me, a mettermi dietro i cetrioli per farmi saltare sui lampadari o a rincorrere topolini di latta con la chiave? E il cuore? E se invertissimo le parti?
Dimenticavo; già lo fate per altri versi, disperati e disparati, ma non son lo specchio dei vostri umori e non sempre mi fa piacere esser immortalato in una fotografia ed esser scrollato, cliccato e condiviso; qui di immortale ci sono solo io; il Re, il Re Gatto e le mie sette vite.

(So che sembro un lottatore, ma sono un vero gattino. | I know I look like a fighter, but I’m a real pussycat. | Photograph Polaroid)

Tenete stretto a mente per un comune buon governo: se son qui, in scena, è perché lo voglio io e non ho nessuna impellente necessità o soddisfazione di costruire con i vostri giochini la mia sovrana identità; vi basti sapere che io sono il Re e basta!

Firmato il vostro Re Gatto

 

E ora, gattini, parlate ancora di me:

Buricchio, micino e pulliccione
cammini sui fili e abiti i tetti,
ti lisci il pelo e fai le fusa
Bonzo ti ronfi e ronzi,
ti arroncigli e ti raccorci,
Meo è il tuo canto e soffi sublime; sei un pascià.

 

(POST CATS – POSTCARD | Photograph Polaroid)